ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


domenica 16 agosto 2015

LUCIA SANTUCCI ARTISTA DEL MOVIMENTO PRESENTA LA SUA ARTE

Tecnica mista su tela 50-70 “Pensieri prigionieri"
Poesia:  ‘Pensieri prigionieri' dalla raccolta  'I petali dell’anima’ di Lucia Santucci
 ‘Pensieri prigionieri’

Pensieri,
Sono qui, nella mia mente
Come cavalli imbizzarriti
A render confusione
E a far di me un prigioniero.
Ricordi, che come schegge
invadono la mia mente
E non intendon ragione
a un cuor che sospira.
I miei pensieri son conchiglie
Abbandonate sulla spiaggia
Che l’onda ha riversato
Come inutili rifiuti.
In esse né più mollusco
Né altro vi dimora,
Ma solo frammenti di ricordi
Che il mio animo percuote.
Son ricordi che fan gradasso
E non accordano al ragionar
Di prender piede,
Né ai pensieri
Di percorrere il futuro.
Il passato,
Come in gabbia li trattiene,
Ma il mio ‘essere’ lo rigetta
E, come cieco nella nebbia,
Va a raccoglier uno ad uno
Quegli inutili rifiuti
Per riconsegnare la dimora
Ai mie sogni e al mio futuro.

Tecnica mista su tela 50-60 “Tramonto’
Poesia: ‘L’Essere’ dalla raccolta ‘I petali dell’anima’ di Lucia Santucci
 ‘L’essere’

Riecheggia il mare
Portando con sé
La musica del modo.
Accoglie il mio essere
E lo guida in altri lidi,
Sì da rimirar la vita da straniero.
Frantuma stereotipi e certezze
E dona altre dimensioni,
Restituendo realtà all’immagine.
Affanni, sogni e speranze
S’infrangono in sconosciuti lidi.
Spumeggiano nell’onda
Fragilità e povertà,
Odio e arroganza,
E, pian piano,
Come schiuma in superfice,
Svaniscono.
Allora,
La Verità,
Celata dalla falsità,
Come in un cristallo trasparente
Torna a brillare,
Per occhi avidi di lealtà

Lucia Santucci




Doni mai negati

Un bocciolo fu donato al mondo,
Un bocciolo pronto a schiudersi
E a riversar sulla terra
La sua forza prorompente.
I suoi petali volti al cielo,
Custodivano l’essenza della vita
Donata all’umanità.
Aveva in sé doni immensi:
Vita, Amore, Giustizia e Rispetto.
Ma l’uomo guardò oltre.
La sua avidità cercava altro.
Scavò alla ricerca di ricchezze
Degne del Vaso di Pandora.
Il freddo invase il cuore
E i petali ormai schiusi,
Son ora rivolti sulla terra,
In attesa che un animo gentile
S’innamori di quei doni mai negati
E ne riversi a pieni mani

A seminar calore al mondo.


Opera di Lucia Santucci Lastra in ceramica: 2° e 3° fuococm.30 per 40