ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


sabato 18 febbraio 2017

IL MOVIMENTO RINGRAZIA L'AGENZIA DI STAMPA, CASA EDITRICE, DIRETTORE MINA CAPUSSI

OLIO SU TELA 50 X 70 "NEL CAMMIN DI LUNGA VITA.."

Agenzia Stampa, Casa Editrice, Giornale Quotidiano Internazionale, con sede a Bojano, a Roma (via Zanardelli, 36) e a Viedma, in Patagonia, già autorizzato nel 2006 dal Tribunale di Campobasso.
"ILLUMINATI E CREATIVI"

Chi è il ‘Vero Artista’? “I creativi tendono ad avere un gusto eccellente, e, di conseguenza, godono nell'essere circondati dalla bellezza. Se c'è una cosa che distingue le persone molto creative da altri, è la capacità di vedere le possibilità dove altri non le vedono.” Aggiornato l’Atto Costituivo dell’Associazione Culturale “Cento Artisti per il Mondo”.
(ITM – UNMONDODITALIANI) L'arte in questo tempo "povero" mostra lieviti interessanti. E così è stato firmato il manifesto di Cento Artisti per il Mondo… un vero e proprio atto di fondazione che riporta l’artista a nuova dignità intellettuale, alla libertà di pensare e agire in disaccordo con il principio di autorità. A un’ampiezza di vedute raramente raggiunta in passato, una diretta conseguenza dell’approccio radicalmente nuovo verso la problematica della cosa sia un’opera d’arte e cosa determini le sue qualità estetiche.
L’artista è colui che utilizza le Nobili Arti, senza pensieri né desiderio di perfezione, ciò che brama è l’affermazione della sua presenza, come possibilità di conoscenza e di equilibrio armonico, tra l'individuo e la natura, tra l'individuo e la società, sulla base di una vera conoscenza di sé. L’artista “Vero” porta la sua espressione al di fuori dei confini dell’area, che lo contraddistingue e privilegia il contatto con le altre realtà Scientifiche, con le quali si confronta senza mai perdere la sua peculiarità.
La "distanza psicologica" permette di lasciar andare il presente, può aumentare il pensiero creativo. I creativi quando si dedicano alla pittura o si esprimono in un altro modo, sono rapiti da quanto stanno facendo perdendo la cognizione del tempo. Uno stato mentale in cui un individuo trascende il pensiero cosciente per raggiungere un elevato stato di concentrazione senza sforzo e con tranquillità. Quando qualcuno è in questo stato, è in pratica immune a eventuali pressioni e distrazioni interne o esterne che potrebbero ostacolare le sue prestazioni. I creativi tendono ad avere un gusto eccellente, e, di conseguenza, godono nell'essere circondati dalla bellezza. L'espressione creativa è espressione di sé. "La creatività” non è altro che l'espressione individuale dei nostri bisogni, e della nostra unicità. Se c'è una cosa che distingue le persone molto creative da altri, è la capacità di vedere le possibilità dove altri non le vedono.
Il Documento è stato Redatto in collaborazione: Orlando Serpietri Presidente, Maura Saviano Pittrice, Salvatore Cilio Pittore/Scienziato, Rita Cavallaro Arte Moda & Designr, Massimo Leoni Pittore, Marco Bordieri Pittore, Adele Arati Artista/Ricercatrice/Giornalista, Patrizia Lanzafame Pittrice, Anna Salvati Pittrice, Poetessa, Scrittrice, Mario Serpietri Pittore/Musicista.
Il “Manifesto” è stato sottoscritto il 21 febbraio 2009 presso l’Agenzia delle Entrate di Tivoli con Delibera Amministrativa della X Comunità Montana della Valle Aniene e con il Patrocinio Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Cerreto Laziale. ________________________________
Scrivi a minacappussi@gmail.com

Edita il PRIMO DIZIONARIO DELL’EMIGRAZIONE ITALIANAwww.dizionarioemigrazione.it, sotto l’egida del Ministero Affari Esteri e del Ministero dell’Istruzione.