ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


lunedì 25 gennaio 2016

EUGENIA HARTEN ARTISTA DEL MOVIMENTO "ILLUMINATI E CREATIVI" PRESENTA LE SUE OPERE

SOFFIO DI COLORE


SOLE SPLENDENTE


"LA BARCA A VELA" 2016


"ABUSIVISMO SULLA COSTA" 2014 

Eugenia Harten  Pittrice italo brasiliana, nata a Recife, Pernambuco, Brasile. Autodidatta, ha iniziato la sua carriera artistica nel 1986, da allora ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Brasile e all'estero, tra cui: ART SHOPPING PARIS edizione 2013 e 2014 al Carrousel du Louvre a Parigi; Biennale d'Arte Contemporanea "Leonardo da Vinci" presso il Palazzo Barberini a Roma; Ha partecipato a San Paolo in Brasile e Grenoble, Francia dell'esposizione Pacaembu; Une réplique planétaire pour la ville monde de São Paulo - Brasile realizzata dal Laboratoire scultura urbaine de Grenoble, France; Partecipazione alle mostre presso alla Passepartout in Unconventional Gallery di Milano, dell’inaugurazione della Plaumann Art Gallery nel centro storico di Milano; alla Rassegna Artistica Martesana edizione 2013 e 2014; alla mostra collettiva "OCA HANNOVER" della curatrice e l’artista Maria Tomaselli nel Sprengel Museum Hannover di Hannover, in Germania.
È stata selezionata e ha partecipato alla Biennale Internazionale d'arte su Fb curata da Giorgio Grasso e Mattea Micello nella categoria Pittura Astratta. È stata invitata dal notevole Storico Critico d’Arte prof.dott. Giorgio Grasso e ha  partecipato alla MILANO EXPO 2015 International Contemporary Art nella prestigiosa Centrale Idroelletrica di Trezzo D’Adda, Milano.
Ha partecipato, ideato, curato e organizzato in Brasile la mostra collettiva del Iº Interscambio Culturale Italia/Brasile nel Museo della città di Recife – Brasile e del IIº Interscambio Culturale Italia/Brasile nella Galleria Art Studio 38 a Milano, Italia.
Ha ricevuto diversi premi in Brasile e all’estero, tra cui il Premio online “BEST ARTISTS AWARDS” – ART WORLD nel 2014; il 3° premio Michelangelo Merisi "Il Caravaggio" al 4° Concorso Nazionale di Pittura Contemporanea a Caravaggio (BG) in Italia, si è aggiudicata una medaglia d'argento in pittura del 26° Concorso Nazionale di pittura e Grafica d'Arte a Parma, Italia. In Brasile ha vinto il 1° premio nel "SALONE D'ARTE DEI GIOVANI TALENTI" nel Museo dello Stato di Pernambuco nel 1993, è stato assegnato il Premio "Guaianases Laboratorio di Incisione" nel Terzo Salone di Arti Plastiche dell’ETEPAM . 
Alcune dellle sue opere appartegono alla Collezzione del: II COMAR – COMANDO DELL’AERONAUTICA REGIONALE di Recife; MUSEO DELLO STATO DI PERNAMBUCO,  MAMAM - Museo d'Arte Moderna Aloisio Magalhães, e alla Comune di Fornovo San Giovanni - Italia.
 Ha opere pubblicate nella rivista IN-PACTUM di Scienze Giuridiche dell'Università Cattolica di Pernambuco, nei libri di poesia APPENDERE ... AD ARTE pubblicato da ApaiArte, PENSIERI PER L’ARTE della scrittrice Marta Lock ed Agenda Cultural della città di Recife pubblicata dal Comune di Recife. 
 Secondo la critica d’arte dot.ssa. Mattea Micello Il  modo di fare arte della Harten si mischia su due componenti: da una parte le scene si alimentano attraverso una chiave di lettura figurativa, dall’altra vi è la frammentazione della forma per far emergere dai colori  una pittura astratta intensamente concettuale.  É la vita che si confina sulle tele dell’artista che ne esalta e compenetra,  attraverso la sua estrosa creatività,  tutte le sfumature.   Tratti filiformi imbevuti di colore spesso segnano le tele dell’artista che fungono come una sorta di urlante energia elettrostatica che attrae a sé  luce, segno e forma.                                                                                L'artista vive e lavora in Italia a Caravaggio (BG).
 “È L’ha assoluta ricerca del bello, l’assoluta ricerca della bellezza che porta questa artista che si chiama EUGENIA HARTEN a realizzare questa composizione da punto di vista estetici eccezionale, che sono insieme pittura e collage, che si pongono negli obiettivo quello di riportare ad un confine astratto e figurativo, tentativo dificile che riesci benissimo l’Artista EUGENIA HARTEN la quale oltre tutto da questi colori cosi forte che sono poi il risultato che lei ha incamerato della sua terra il Brasile, sono colori brasiliane, che ci ricordano quello Paesi, ma che riescono sicuramente modellare ogni fatto estetico che voi aveti soprattutto guardando di persona le sue opere”.
Prof. Dott. Giorgio Grasso Storico e Critico d’Arte

domenica 24 gennaio 2016

ISTITUTO S. MARIA DI ROMA: OPERE DI ORLANDO SERPIETRI REALIZZATE PER IL "CENTENARIO DELLA FONDAZIONE MARIANISTI"

FONDAZIONE GALLERIA COMUNALE D'ARTE MODERNA ANNO 2003

 

OLIO SU TELA M. 2,00 X 4,00 AUTORE ORLANDO SERPIETRI

OPERA DEPOSTA IN AULA MAGNA RICORRENZA DEL CENTENARIO DEI MARIANISTI DI ROMA PROPRIETA' DEL'ISTITUTO S. MARIA DI ROMA


CITTA' DEL VATICANO - 3 SETTEMBRE 2000 OLIO SU TELA M. 1,70 X 1,10

BEATIFICAZIONE DEL PADRE GUGLIELMO GIUSEPPE CHAMINADE FONDATORE IN FRANCIA DELLA FAMIGLIA MARIANISTA
 OPERA REALIZZATA DAL M. ORLANDO SERPIETRI

PROPRIETA'  DEL'ISTITUTO S, MARIA DI ROMA





Olio su tela 50 x 70 "DUALISMO IMMAGINARIO"



OLIO SU TELA M. 2,00 X 4,00
"CENTENARIO" DELLA FONDAZIONE
AUTORE
ORLANDO SERPIETRI
 PERIODICO
 "PRESENZA MARIANISTA" 

Foto in alto, Opera visibile in fondo Aula Magna

giovedì 14 gennaio 2016

DAMIX DEL MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO" PRESENTA LA SUA OPERA

Grazie al maestro SERPIETRI per avermi invitato a far parte del MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"! E' un vero ONORE!  by DAMIX

Opera dal titolo: "ANGELO di Bucarest"


sabato 9 gennaio 2016

DANIELA BIGANZOLI (DAB) DELEGATA CORRISPONDENTE DEL MOVIMENTO CENTO ARTISTI PER IL MONDO "LA MIA ARTE QUANTISTICA"

Errare è umano

Einstein : ” Errare è umano”-Daniela Biganzoli(Dab)
Rielaborazione digitale di una mia opera pittorica- 2016


Quest’ opera vuole porre l’attenzione sull’ ENTANGLEMENT, dall’inglese intreccio, intrigo, il principio più importante della Fisica quantistica che  EINSTEIN  non accettò. 

Questo è un fenomeno non-locale, che si manifesta quando due particelle si influenzano a vicenda istantaneamenteUn esperimento che venne realizzato da ALAIN ASPECT nel 1982.


Anche un genio può compiere un errore e non accettare qualcosa che è al di fuori del nostro comune pensare. Spesso ciò che impedisce l’evoluzione sono i nostri condizionamenti, i limiti che ci imponiamo, la visione quantistica del mondo può sembrare inaccettabile solo se ci ostiniamo a credere che la fisica classica  sia l’unica possibile.”

La scienza quantistica non è, come credeva Einstein, una scienza incompleta, ma una scienza molto avanzata perché ammette che nei sistemi complessi la scienza possa dare solo probabilità in merito al comportamento dei singoli componenti”

(http://biot.it/aree-tematiche/medicina-quantistica.html).

lunedì 4 gennaio 2016

LETTERA APERTA ALLE ISTITUZIONI: MINISTERO BENI CULTURALI; REGIONE LAZIO, COMUNE DI ROMA.

Caro Orlando, se uno vuole esporre lo può fare senza per forza passare dalle gallerie. Ho sempre esposto in locali pubblici. L'Italia è piena di Comuni, centri culturali, associazioni, ville, castelli, hotel. Si può fare a meno delle gallerie.
ORLANDO SERPIETRI
Condivido il sistema suggerito da te caro Abraxas, è quanto avvenuto dal 2003 fino al 2011 a Cerreto Laziale, con la fondazione del Movimento "Cento Artisti per il Mondo" e di una Galleria Comunale d'arte Moderna e contemporanea con possibilità di vendite al pubblico, abbinata al "Comprensivo" scolastico di Cerreto Laziale con progetto (ARTE E SCUOLA, ARTE A SCUOLA) OBIETTIVO FINALE LA REALIZZAZIONE DI UN MUSEO CIVICO A CERRETO LAZIALE (ROMA). Ogni quindici giorni del mese per l'intero anno un Artista di turno con le sue Opere, nel periodo espositivo (di sette giorni) prevedeva l'incontro a scaglioni con gli studenti del "Comprensivo Cerreto" che riuniva le scolaresche di altri Comuni: Gerano, Pisoniano, Ciciliano, Sambuci e Roccagiovine. L'incontro con gli studenti accompagnati dai loro insegnanti avveniva nella Galleria per ricevere una breve lezione spiegazione dal'Artista per poi fare un compito in classe,
l'Artista nella sua esposizione donava un'opera a suo (piacere) per la realizzazione prevista di un Museo Civico e farne parte di diritto come donatore in perpetuo. L'Artista oltre che avere la possibilità di vendita non pagava un centesimo ed entrava in un Museo senza raccomandazioni con la sua opera. il Comune in cambio offriva ospitalità espositiva in una bella Galleria illuminata e pubblicizzata nella piazza centrale del paese. E' stato un esperimento eccezionale unico in Italia con successi su successi sia di pubblico che di Artisti provenienti da tutte le parti del Mondo, Il Comune con questo progetto (ideato dal sottoscritto) ha incassato circa duecento Opere a costo zero per il Museo e, permesso ai cittadini e alle scolaresche di avere Cultura "in casa" con centinaia di Artisti e Artigiani espositori nelle piazze dei paesi circondariali oltre che nella Galleria Centrale di Cerreto Laziale. La "battaglia" prefissata dal Movimento è sostenuta da un nobile fine: tutti i Comuni d'Italia dovrebbero "sposare" questo progetto o modo di fare Cultura alla portata di tutti partendo dalle Periferie di Città e paesi sperduti di montagna senza chiedere nulla agli Artisti ed avere in cambio sviluppi Culturali imprevisti per le popolazioni lontane dai Musei di Città per pochi privilegiati. Tutto e documentato nel blog del Movimento per chi ne fosse interessato. Presidente Orlando Serpietri.

LOCO DEL MOVIMENTO


"ILLUMINATI E CREATIVI" DEL MOVIMENTO



CULTURA DAL'ITALIA PER L'EUROPA