ATTO COSTITUTIVO
DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE MOVIMENTO
“CENTO E PIU’ ARTISTI UNITI PER IL MONDO”
L’anno 2009, il giorno 16 del mese Novembre, AGENZIA DELLE ENTRATE TIVOLI - ROMA.


venerdì 30 agosto 2013

"NON ESSERE SCHIAVO DEI SENSI!

SE SEI SCHIAVO DEI TUOI SENSI,
 non puoi essere felice.

SE SEI PADRONE DEI TUOI DESIDERI E DEI TUOI APPETITI,
puoi essere veramente felice. 

Il resto è Ipocrisia!

Orlando Serpietri 

Olio su tela 70x50 anno 2011 "DANZA DELLA VITA"

Il mistero della vita

Dal basso, la sofferenza che a volte si deve "sopportare"; nel mezzo, lo stato "inetrmedio", l'elevazione umana e spirituale dell'essere nell' "esistere" nello spazio e nel tempo di questa umana esperienza; in alto la "vita eterna", la sublimazione dello spirito, l'assenza di "pesantezza" dell'anima, il paradiso (o come lo si voglia chiamare) olio su tela 50x150 n. 3 tele

giovedì 29 agosto 2013

RISPOSTA SCIENTIFICA AD UN QUESITO DI ORLANDO SERPIETRI.

Olio su tela 50x70 "CREATO/CREATORE UN TUTT'UNO"

Replies to This Discussion

Delete

L’UOMO E LA SUA CENTRALITA’ INTERNA

L’essere umano è entità cosmica e si regge sulla sua totale coerenza interna e di fatto.

E’ un centro microcosmico che fa parte dell’Universo.

La centralità è data dal essere custode-depositario di una parte infinitesimale della

“Scintilla Divina”.

Stessa luce che regna nell’Universo totale.

Leggi” spaziali egemoni regolano i movimenti del “progettato Eterno” in funzione armonica di luci stellari e di ombre, in un confluire positivo - negativo dell’andare e del venire.

Tutte le Galassie (che pur nella loro “centralità” e coerenza interna) “navigano” in simbiosi negli spazi siderali per essere esse stesse finalizzate all’evoluzione e al mantenimento in eterno dell’Universo “Centro/Motore dove è Sovrana la Suprema Potenzialità.”

Il Mistero Divino in parte è svelato!

La scoperta Scientifica della "Particella di Dio" BOSONE W e Z (Peter higgs)

Ne è la conferma.

Il Mistero Divino è imperscrutabile, al momento possiamo attribuirle il nome scientifico laddove inizia Universalmente ogni cosa: Particella di Dio”

Dove, si diparte la "Scintilla Divina" per raggiungere all’infinito ogni luogo, senza necessità di tempo né di spazio, per collocarsi anche nel cuore dell’uomo.

Da millenni ben nota nella Religione Orientale (India), che afferma: Dalla nascita s'inserisce nel cuore di ogni uno di noi, dove, hanno origine gli impulsi elettrici (Nodo del Seno) indispensabili per le pulsazioni vitali di ogni corpo.

Il quale, in base alla propria sensibilità e disponibilità ricettiva può, amplificarla per raggiungere la beatitudine oppure,

Mortificarla verso una disperata chiusura, nel Vuoto, nel Nulla!!

Orlando Serpietri


Caro Orlando,
Grazie per il tuo commento e davvero apprezzo il tuo racconto
Natura Conoscenza Teoria (NKT) che è derivato epistemologicamente dal nostro sistema di Biologia Umana - Knowledge Management based (HSB_KM) quadro modello è il nostro sforzo per apprezzare Universo attraverso un approccio multidisciplinare transIl punto più importante di questa edizione è il nostro principale postulato fondamentale dicendo "Siamo Knowledge Management (KM), regolata dalla naturae per natura siamo modello KM(cfr. pp 5-6 a http://tinyurl.com/oeahrvl - "La realizzazione e la pratica di gestione basata su Nature conoscenza Teoria della Conoscenza (NKT) integrando Fisica)
Se KM nonché NKT in questa circostanza devono essere correlati con la narrazione in questo thread, i miei articoli seguenti per un po 'maggiore estendono sembra valido e rilevante, così come i suoni informato con i tuoi:
Come possiamo modellare Dio (per mezzo di KM e / o NKTa http://tinyurl.com/k2vzfl5
http://tinyurl.com/lk5r97f - Il nostro valore di misurazione Conoscenza (KV) dando impressione sul Universo onnipotente
http://t.co/pdI3lkuc - "Powers of Ten e valore di conoscenza (KV) rapporto all'interno Natura Conoscenza continuità"
http://tinyurl.com/bztcjhh - "La complessità e la mappa Entropia della Natura Conoscenza continuo con valore di conoscenza (KV) e Conoscenza Interface (KI), come Natura Conoscenza Teoria (NKT) metriche"
Ultimo, ma almenoil nostro più importante postulato dicendo "" L'universo o la natura della conoscenza è la fonte e il centro della coscienza "invece di" Mente Cervello o Essere Umano è la fonte e il centro della coscienza "
Md Santo
Dear Orlando,
Thank you for your comment and really I appreciate your narration
Nature Knowledge Theory (NKT) which is derived epistemologically  from our Human System Biology – based Knowledge Management (HSB_KM) model framework is our effort to appreciate Universe through trans disciplinary approach. The most important point of this issue is our main basic postulate saying “We are Knowledge Management (KM) regulated by Nature, and by nature we are KM model” ( see pp 5 – 6 at http://tinyurl.com/oeahrvl - “The making and practising Knowledge Management-based Nature Knowledge Theory (NKT) complementing Physics )
If KM as well as NKT in this circumstance should  be correlated with your narration  in this thread, my following articles to somewhat greater extend seems valid and relevant as well as sounds knowledgeable with yours :
  1. How do we modelling God (by means of KM and/or NKT) at http://tinyurl.com/k2vzfl5  
  2. http://tinyurl.com/lk5r97f  -  Our Knowledge Value (KV) measurement giving impression on the almighty Universe
  3. http://t.co/pdI3lkuc  -“Powers of Ten and Knowledge Value (KV)relationship within Nature Knowledge continuum”
  4. http://tinyurl.com/bztcjhh  -“Complexity and Entropy map of Nature Knowledge continuum with Knowledge Value (KV) and Knowledge Interface (KI) as Nature Knowledge Theory (NKT) metrics”
  5. Last but least, our most prominent postulate saying ““The Universe or the Nature Knowledge is the source and center of Consciousness” instead of “Mind Brain or Human Being is the source and center of Consciousness
Md Santo

Ilario, olio su tela 40x60

martedì 27 agosto 2013

"arte55"studio (AMANTI ) olio su tela 60x80

"arte55" studio (NATURA MORTA AL TRAMONTO )olio  su tela 80x90

"arte 55" studio (MARINA) olio su tela 50x70

domenica 25 agosto 2013

Butterfly

la bellezza e la leggerezza di una farfalla mentre si sta per posare su un fiore rappresenta una delle meravigliose immagini che la natura regala ogni giorno e che oramai neessuno più nota o apprezza !!
Ma ciò che la natura regala è impagabile.

RISPOSTA SCIENTIFICA SUL QUESITO POSTO DA ORLANDO SERPIETRI: L'UOMO E LA SUA CENTRALITA' INTERNA

Olio su tela 50x70 anno 2010 "CREATO/CREATORE UN TUTT'UNO"

Replies to This Discussion

Delete

L’UOMO E LA SUA CENTRALITA’ INTERNA

L’essere umano è entità cosmica e si regge sulla sua totale coerenza interna e di fatto.

E’ un centro microcosmico che fa parte dell’Universo.

La centralità è data dal essere custode-depositario di una parte infinitesimale della

“Scintilla Divina”.

Stessa luce che regna nell’Universo totale.

Leggi” spaziali egemoni regolano i movimenti del “progettato Eterno” in funzione armonica di luci stellari e di ombre, in un confluire positivo - negativo dell’andare e del venire.

Tutte le Galassie (che pur nella loro “centralità” e coerenza interna) “navigano” in simbiosi negli spazi siderali per essere esse stesse finalizzate all’evoluzione e al mantenimento in eterno dell’Universo “Centro/Motore dove è Sovrana la Suprema Potenzialità.”

Il Mistero Divino in parte è svelato!

La scoperta Scientifica della "Particella di Dio" BOSONE W e Z (Peter higgs)

Ne è la conferma.

Il Mistero Divino è imperscrutabile, al momento possiamo attribuirle il nome scientifico laddove inizia Universalmente ogni cosa: Particella di Dio”

Dove, si diparte la "Scintilla Divina" per raggiungere all’infinito ogni luogo, senza necessità di tempo né di spazio, per collocarsi anche nel cuore dell’uomo.

Da millenni ben nota nella Religione Orientale (India), che afferma: Dalla nascita s'inserisce nel cuore di ogni uno di noi, dove, hanno origine gli impulsi elettrici (Nodo del Seno) indispensabili per le pulsazioni vitali di ogni corpo.

Il quale, in base alla propria sensibilità e disponibilità ricettiva può, amplificarla per raggiungere la beatitudine oppure,

Mortificarla verso una disperata chiusura, nel Vuoto, nel Nulla!!

Orlando Serpietri


Caro Orlando,
Grazie per il tuo commento e davvero apprezzo il tuo racconto
Natura Conoscenza Teoria (NKT) che è derivato epistemologicamente dal nostro sistema di Biologia Umana - Knowledge Management based (HSB_KM) quadro modello è il nostro sforzo per apprezzare Universo attraverso un approccio multidisciplinare trans. Il punto più importante di questa edizione è il nostro principale postulato fondamentale dicendo "Siamo Knowledge Management (KM), regolata dalla natura, e per natura siamo modello KM" (cfr. pp 5-6 a http://tinyurl.com/oeahrvl - "La realizzazione e la pratica di gestione basata su Nature conoscenza Teoria della Conoscenza (NKT) integrando Fisica)
Se KM nonché NKT in questa circostanza devono essere correlati con la narrazione in questo thread, i miei articoli seguenti per un po 'maggiore estendono sembra valido e rilevante, così come i suoni informato con i tuoi:
Come possiamo modellare Dio (per mezzo di KM e / o NKT) a http://tinyurl.com/k2vzfl5
http://tinyurl.com/lk5r97f - Il nostro valore di misurazione Conoscenza (KV) dando impressione sul Universo onnipotente
http://t.co/pdI3lkuc - "Powers of Ten e valore di conoscenza (KV) rapporto all'interno Natura Conoscenza continuità"
http://tinyurl.com/bztcjhh - "La complessità e la mappa Entropia della Natura Conoscenza continuo con valore di conoscenza (KV) e Conoscenza Interface (KI), come Natura Conoscenza Teoria (NKT) metriche"
Ultimo, ma almeno, il nostro più importante postulato dicendo "" L'universo o la natura della conoscenza è la fonte e il centro della coscienza "invece di" Mente Cervello o Essere Umano è la fonte e il centro della coscienza "
Md Santo
Dear Orlando,
Thank you for your comment and really I appreciate your narration
Nature Knowledge Theory (NKT) which is derived epistemologically  from our Human System Biology – based Knowledge Management (HSB_KM) model framework is our effort to appreciate Universe through trans disciplinary approach. The most important point of this issue is our main basic postulate saying “We are Knowledge Management (KM) regulated by Nature, and by nature we are KM model” ( see pp 5 – 6 at http://tinyurl.com/oeahrvl - “The making and practising Knowledge Management-based Nature Knowledge Theory (NKT) complementing Physics )
If KM as well as NKT in this circumstance should  be correlated with your narration  in this thread, my following articles to somewhat greater extend seems valid and relevant as well as sounds knowledgeable with yours :
  1. How do we modelling God (by means of KM and/or NKT) at http://tinyurl.com/k2vzfl5  
  2. http://tinyurl.com/lk5r97f  -  Our Knowledge Value (KV) measurement giving impression on the almighty Universe
  3. http://t.co/pdI3lkuc  -“Powers of Ten and Knowledge Value (KV)relationship within Nature Knowledge continuum”
  4. http://tinyurl.com/bztcjhh  -“Complexity and Entropy map of Nature Knowledge continuum with Knowledge Value (KV) and Knowledge Interface (KI) as Nature Knowledge Theory (NKT) metrics”
  5. Last but least, our most prominent postulate saying ““The Universe or the Nature Knowledge is the source and center of Consciousness” instead of “Mind Brain or Human Being is the source and center of Consciousness
Md Santo

sabato 24 agosto 2013

L'angelo della morte

Acquarello su carta  10 x 15

My Wonderfull Hat : Black Widow

Mixed Media 

Rem publicam administrare

Rem publicam administrare

Con questo "scarabocchio" voglio esprimere il mal governo, di uno "stato" inteso come "classe dirigente" che ha affossato l'Italia, come un mostro distruttore provocando desolazione e disperazione. Uno stato che prende, prende e non da nulla... ho voluto accennare con un colosseo tutto mio e un pilastro romano (sempre tutto mio), la centralità di Roma, dove risiedono il parlamento ed i palazzi di potere, ed un personaggio seduto in terra che vuole esprimere tutta la tristezza ... e che subisce la distruzione...

venerdì 23 agosto 2013

Scarpette Rosse ( Andersen)

Mixed media 
Scena tratta dalla favola di Andersen : Scarpette Rosse. Il demonio incanta le scarpette per farle ballare fino alla pazzia della protagonista.

mercoledì 21 agosto 2013

"La fatica delle donne"

Quest'opera raffigura una ginnasta che esegue un salto mortale all'indietro con avvitamento. Il salto mortale rappresenta le fatiche che fanno le donne nel gestire la vita quotidiana( lavoro, famiglia e finanza).

lunedì 19 agosto 2013

La natura a Milano

Milano, città metropolitana dove la natura sembra non esistere ! Eppure in un piccolo parco di questa città ecco apparire l'animale più simpatico lo scoiattolo Americano.
Questi graziosi animaletti lasciati liberi da qualcuno che li aveva in cattività si sono riprodotti a tal punto che hanno invaso questo piccolo parco.
Per i piccoli Milanesi una gioia per loro finalmente la libertà!!!

http://photoenatura.wix.com/gianluca-mariani

Opera "Parsifal e Gemma - Left outside alone di Lallycula"- www.premioceleste.it

Opera "Parsifal e Gemma - Left outside alone di Lallycula"- www.premioceleste.it
Grazie infinite per l'invito... Ne approfitto per presentare un po' della mia arte, attraverso la mia arte... Un estratto da "Le doux que posséderont la terre" ebook di prossima uscita con SBC edizioni (http://t.co/FmUoUkBDak) che parla di arte. Inoltre, i temi che raffiguro nelle mie opere pittoriche sono i personaggi di questa saga, Artisans de Paix (Le doux è il 4° e ultimo libro):

[
CAPITOLO 140

“Io ho offeso Dio e il genere umano perché il mio lavoro non ha raggiunto la qualità che avrebbe dovuto avere.”
(Leonardo Da Vinci)


Paris, Louvre, 29 settembre 2007
Ore 22

Anche se Gwen e Duncan si aspettano Belfagor, il fantasma del Louvre, si ritrovano nel bel mezzo di un indagine di polizia. Un uomo è stato assassinato in circostanze molto singolari. Ad indagare è stato chiamato un professore di Harward che pare sia esperto in simbolismo, esoterismo ed altre cose. Insomma un secchione letterario che non ha nulla a cui spartire con zio Keanu davanti al quale potrebbe vergognarsi solo di farsi chiamare professore!
«Dove sono i nostri avversari, è lui che dobbiamo combattere?» si chiede Duncan ad alta voce.
«Non voglio sapere …Posso uccidere il professore? Sì vero, dimmi che è lui lo spettro!» ironizza Gwen.
In effetti il protagonista della storia in cui sono capitati è un professore dipinto come esperto in misteri legati alla religione, tanto sapiente da piazzare la tomba di Maria Maddalena sotto la piramide del Louvre oltre il Metro e probabilmente in piena Senna... Senza contare le notizie false sui crociati commissionati di fantasie errate legate a credenze di origine massonica, anche questa con notevoli e ragionevoli dubbi.
«No, sono io. Lui è quello che dovete difendere!» dietro di loro non c’è Belfagor ma un fantasma dall’aspetto di un uomo sulla cinquantina ben vestito, con un completo scuro e delle gradazioni militari sconosciute sulle spalle della giacca.
In pratica è l’autore del libro in cui sono finiti dentro e non solo rappresenta la brutta ispirazione ma anche tutti i brutti libri della storia, le brutte sceneggiature, le trame buttate lì soltanto per vendere.
Se si scrive di storia bisogna avere chiaro quale storia si vuole raccontare se “una storia” o “la storia”. È vero che si possono fare entrambe le cose, ma in questo caso bisogna stare molto attenti a non far passare per LA storia, UNA storia. L’abilità dello scrittore risiede nel riuscire a dimostrare che una storia è la storia se attinge a fonti veritiere e dimostrabili per poi imbandirle di fantasia; ma non si può apparecchiare una tavola con tre gambe. E per amore di arte non si può assolutamente affermare che la storia è bella solo se funziona o se vende a discapito di quella che può essere stata la vera vicenda del passato.
Così  mi si perdoni ma non posso accettare, in virtù di Caritas, che Leonardo da Vinci sia dipinto come un pazzo pederasta da una parte, puttaniere dall’altra; che in una Firenze che non è mai stata, quella di un Quattrocento depravato, nel momento invece in cui l’arte toccava il massimo per l’umanità; per ritrovare la perduta madre si faccia di oppio e segua le istruzioni di un fattucchiere che lo portano fino addirittura in Transilvania prima, nell’America di Colombo poi; mentre si tira una relazione puramente sessuale con l’amante del Magnifico che, fa pure il doppio gioco per liberare il padre dal papa Sisto che lo tiene imprigionato. Ovviamente il papa in questione è il re dei pervertiti e se la gioca con la brutta versione di Cesare Borgia, quanto a cattiva reputazione! Quindi sono questi i nemici di Duncan e Gwen, estesi anche a tutti noi perché inseriti in questo meccanismo un cui l’arte, TUTTA l’arte è calpestata in nome dei soldi e della pubblicità a spese del Bello.
L'arte deve dire qualcosa di nuovo.
Questo può farlo con i nuovi mezzi così come con le  antiche tecniche, l'importante è che il nuovo si veda e sia bello. Non sopporto, come artista e come Caritas i tutti scrittori, tutti pittori, tutti musicisti... No.
A ognuno la propria arte, poi per carità se ti chiami Michelangelo Buonarroti puoi anche permetterti di averne anche più di una. Ma se sei un comune mortale accontentati di fare bene una cosa, mettici la tua passione e cerca di dirmi qualcosa di più. Non quello che pensa il gallerista, non quello che vende o la "storia che funziona"...Deve essere BELLA.
E questo vale anche per la letteratura. Non possiamo uccidere la poesia dimenticando le regole della grammatica, il bagaglio dei classici e la potenza della storia. Questa è cultura troppe volte lasciata in disparte in nome di un qualcosa di buttato lì e, molto spesso, neppure originale. Ci si copia persino le schifezze!
Gesù di Nazareth, ad esempio, non è una storia scritta da quattro scrittori ma la storia di un uomo, il figlio di Dio e questo è sacrosanto e deve essere considerato tale sia dagli storici che dai religiosi. Allora Gwen e Duncan devono dimostrare la fallacità del professore americano investigatore e contemporaneamente riportare al suo posto un amore fin troppo inflazionato e assurdo: quello di Maria Maddalena per Gesù. Non solo, lo devono fare usando la loro arte, qui in uno dei musei più belli del mondo. Così sulle note di Webber, del musical più bello di sempre, Jesus Christ Superstar; cantando Don't Know How To Love Him e Could we start again, please?, un barista tatuato e la sua ragazza dark insegnano al professore esoterista che, il suo sostenere che la Maddalena fosse stata sia stata la moglie di Gesù, madre di una stirpe di uomini e donne dal “sangue reale” è assurdo. Inotre, che una cosa del genere sia scritta da uno che per religione di nascita è proprio di quella di colui che sosteneva la Sola Scriptura  risulta addirittura quasi grottesco. I pittori astratti o i cubisti, prima di scomporre l’immagine o di eliminare il plasticismo avevano bene in mente cosa stavano lasciando e superando. Vuoi smontare una storia consolidata come il Vangelo? Bene, prima conoscilo, poi puoi farne quello che vuoi e renderti credibile, la tua storia funziona non solo un virtù degli addominali del protagonista cinematografico o delle natiche della controparte femminile. Così Duncan e Gwen ballando nel corridoio con come spettatori, tra gli altri, Caravaggio, Leonardo e Raffaello illustrano sparando mana a tutto spiano nella loro danza al loro avversario la verità, l’unica plausibile perché fondata su qualcosa di paradossalmente assurdo.
«Il concetto è questo – chiarisce Duncan al termine dei brani – se vuoi vivere e sostenere una storia che smentisca delle verità, della cronaca, della fede o di entrambe, devi partire da un uomo, o meglio, da un Dio che si è fatto uomo. Se pensi a Cristo comprendi che anche una cosa così grande come il sacrificio del figlio di Dio ha avuto bisogno di un periodo di “conoscenza” sul campo. Gesù poteva fare a meno di farsi uomo, sapeva già cosa era l’umanità, l’ha creata lui. Tuttavia è nato uomo ed è vissuto come tale proprio per entrare nella storia e mutarla per sempre. Con un gesto metastorico è risorto cambiando il prima con un Vero poi, il nostro. Partendo da lì, solo con l’esperienza nella e della storia, puoi scrivere la tua poesia, dipingere la tua opera, suonare la tua musica, danzare la tua coreografia. Solo con quel punto di partenza: se l’ha fatto Dio, che è la perfezione assoluta, cosa sono io per fermarmi prima?»
«Per venire alla sua storia, il significato e il ruolo della Maddalena evangelica è che c’è sempre la possibilità del perdono di Dio – spiega Gwen al professore – anche per una donna che ha vissuto “di molti peccati” perché ha molto amato, molto le è stato perdonato! È  nell’amore che si fonda tutto, poco importa cosa è stata veramente per Gesù. Anche se dubito che potesse essere una moglie perché era molto più vecchia di lui!»
«E non può tradursi in nient’ altro che questo: la speranza nella carità!» conclude Duncan. Può apparire assurdo che un ragazzo punk con tatuaggi e piercing e una ragazza dark riescano a conversare di così alta spiritualità, di Vangelo, ma è così: «Vorrei vivere nella vostra storia, purtroppo è questa la mia e a volte mi vergogno di esserne parte! – poi porge loro il cuore – Ecco, salvate Caritas e ridonate la speranza a chi non ha una vera vita! A che serve essere immortale quando il prezzo da pagare è dispensare ignoranza?»
Il fantasma del Louvre scompare nella polvere grazie all’affermazione del professore: «Coraggio!» esclama Duncan gli posa una mano sulla spalla, poi con Gwen arriva da me. Il giorno in cui si misero insieme, questo scrivono sul foglietto e sul cuore. Ancora un successo.

È quasi finita.]

Laura Allori (Lallycula)

lunedì 12 agosto 2013

Alice oltre lo specchio- Il Brucaliffo

acrilici su cartoncino telato 

Dentista

Acrilici su carta  20 x 35
Questa è semplicemente un'immagine che mi è sovvenuta in un momento di fantasia: aspettavo il mio turno per la pulizia dei denti

domenica 11 agosto 2013

My Tv Heart

Si tratta di una commissione per un Film Maker (Michael Gaddini)
un poster per il suo film: My Tv Heart. 
Michele è il classico teledipendente che mangia come un "zombie" di tutto ciò che la TV propina. L'unica persona che non vuole gettare la spugna con lui è Giulio, un amico e compagno di stanza, che cerca di disintossicare il corpo facendolo godere la lettura e le attività all'aria aperta, ma purtroppo, Michael è un fannullone senza speranza e non ha alcuna intenzione di ascoltare . Quest'ultimo assaggio della sua stessa medicina, dopo un risveglio ruvida, ritrovandosi un televisore al posto della testa. A questo punto, l'intervento di Giulio sarà di vitale importanza per cercare di libero Michele da questa orribile metamorfosi.
                                            ACRILICI SU CARTA




martedì 6 agosto 2013

Arte e comunicazione

Ciao a tutti, sono lieta di essere entrata a far parte di "Cento Artisti per il Mondo"!
Ho sempre amato l'arte in tutte le sue forme.
Come mezzo di comunicazione prediligo l'immagine: a mio parere, il bello è che da una foto, un dipinto, un disegno, è possibile ricavare decine di informazioni, senza compiere alcuno sforzo; in più, semplicemente con foglio e matita, si può esprimere liberamente qualsiasi cosa in modo istintivo, senza dover cercare le parole.
Lavoro nel web e proprio grazie a ciò, di recente, ho avuto modo di scoprire alcune delle incredibili potenzialità dell'arte digitale Al primo approccio, i programmi di grafica possono risultare un pò ostici, ma tale è la soddisfazione nell'utilizzarli che vale davvero la pena di lavorarci un pò su, per imparare.
Appoggio con entusiasmo il movimento "Cento Artisti per il Mondo"!
L'arte è comunicazione e favorisce la realizzazione personale e l'aggregazione tra gli individui.


domenica 4 agosto 2013

LETTERA PER IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO NICOLA ZINGARETTI!

LOCO DEL MOVIMENTO "CENTO ARTISTI PER IL MONDO"
Al Presidente della Regione Lazio
On. Nicola Zingaretti.
Orlando Serpietri Presidente del MovimentoCENTO ARTISTI PER IL MONDO”.
Collaboratore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Responsabile Regione Lazio
Settore Arte Federitalia.
Fondatore del Museo Civico d’Arte Contemporanea di Cerreto Laziale, anno 2003.    
INVITA Artisti di ogni genere, Professionisti, Artigiani, ed Estimatori ad Unirsi per
RICOMINCIARE DALLA CULTURA”!
A tal riguardo abbiamo Avanzato richiesta alle Istituzioni Nazionali, Regionali e Provinciali per la concessione (in uso gratuito) di luoghi Pubblici inutilizzati da attivare per simposi e incontri Culturali, esposizioni di ogni genere, Esibizioni musicali ed altro, al servizio del Pubblico non stop. Restiamo in attesa di risposta. Chiunque può farne parte mettendosi in contatto attraverso il blog qui di seguito.